Recensione Tv: Amici di Maria De Filippi: Il Punto della Situazione

Recensione Tv: Amici di Maria De Filippi: Il Punto della Situazione

Credo che la mia migliore qualità sia di saper ascoltare i ragazzi di oggi. Spesso sono anche una curiosa e voglio saperne sempre di più. Così il mio pregio diventa un difetto. Però onestamente non mi sento una psicologa.” Dichiarazioni rilasciate dalla De Filippi ad un settimanale. E meno male, altrimenti avremmo finito col credere che gli psicologi sono una specie sadica di domatori /aizzatori di tigri in gabbia sovraesposte e dopate.

E analizziamo gli ultimi frutti della capacita’ di nostra signora Maria di sapersi mettere in ascolto delle istanze giovanili.
Gli allievi della cosiddetta squadra blu non perdono occasione di vituperare nei confronti di Grazia Di Michele (ei fu cantautrice vincitrice di un Sanremo insieme a Rossana Casale), ormai involontaria protagonista di siparietti offensivi e quanto mai disdicevoli. Marta Rossi, fuori dalla scuola, rientra giusto il tempo di apostrofare la ex docente come “maleducata, stonata, cretina” e quant’altro, sempre sotto l’egida dell’acclamato Marco Carta, tanto primo in classifica quanto primo in maleducazione e superbia. I prof. della premiata commissione De Filippi (quella che sa ascoltare i giovani), non lesinano colpi bassi da liceali, e fanno la loro parte in questo teatrino orrorifico (prontamente premiato dall’Auditel): “Susy, sei diventata juventina o vesti di nero perché sfila“?
Così la prof. Celentano interroga ( in modo molto professionale, non c’è che dire) Susy Fuccillo (foto in basso), la ballerina dai fianchi ippopotameschi, mettendola in evidente e giustificato imbarazzo. E pensare che il padre della danzatrice aveva dichiarato ad un settimanale: “Anche mia figlia – come la Celentano, ndr.- proviene da una famiglia di artisti: io ho vinto il premio di Papa’ più bello d’Italia, e mio figlio stava per diventare corteggiatore a Uomini e Donne.”  (!!!!)

Insomma, quest’anno, a fronte di un esplosione negli ascolti, registriamo l’ulteriore e inesorabile crollo di buon gusto finanche correttezza vicendevole fra ragazzi e corpo docente.”Posso comprendere e giustificare l’ignoranza, ma l’orgoglio dell’ignoranza, no!“, Chiude la Di Michele.
Ma come, non sa che a capo di tutta la baracca c’è una che i giovani li capisce?

Amici di Maria De Filippi: Il Punto della Situazione

Ricerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi