La famiglia: un modo privilegiato per affrontare la società di oggi

blogdicultura_902cd9f790d1b8abc8834b8de45f6c3e-640x346Tutto può succedere, la nuova fiction in onda su Rai 1, da domenica 27 dicembre, adattamento della serie americana Parenthood, mette in scena le quotidiane avventure e disavventure dell’allegra e caotica famiglia Ferraro. Musiche dei Negramaro e Raphael Gualazzi e cast artistico d’eccezione. 

Con l’avvento del Natale, si è soliti riunirsi in famiglia per ritrovarsi e stare insieme. Quest’anno, una delle tante famiglie che si riunirà, e che Rai 1 ha deciso di mettere in scena per 13 serate, a partire da domenica 27 dicembre, è proprio la famiglia Ferraro. 26 episodi, da 50 minuti l’uno, metteranno in scena la vita di quattro fratelli molto diversi tra loro (Pietro Sermonti, Maya Sansa, Ana Caterina Morariu e Alessandro Tiberi), i loro genitori (Giorgio Colangeli e Licia Maglietta) e i figli, nella loro quotidianità. Ma attenzione: quotidianità non vuol dire “mancanza di colpi di scena”, anzi, tutto il contrario! I protagonisti di questa innovativa serie, remake della serie americana Parenthood ideata da Jason Katims, si impegneranno ad andare incontro a tutti i problemi e le gioie che la vita offre loro ogni giorno e, che in fondo, offre a tutti noi. I Ferraro non sono altro che la rappresentazione di tutti noi, “che vogliamo l’amore ma non lo sappiamo gestire, che crediamo nella famiglia ma allo stesso tempo la combattiamo”. Di conseguenza, come afferma il produttore delegato di Cattleya, Claudia Aloisi «La vera innovazione sta proprio nel mettere in scena il tradizionale. In un mondo che cambia continuamente forma, l’unica cosa che tiene duro sono i legami familiari ed è proprio attraverso quei legami, che possiamo affrontare l’odierna società».

Prodotta da Rai Fiction-Cattleya, in particolare da Riccardo Tozzi, Marco Chimenz e Giovanni Stabilini, Tutto può succedere, è una fiction che mira a grandi ascolti. Lo stesso Stabilini ha infatto dichiarato che «Un team di così alto livello è stato possibile ottenerlo soprattutto grazie alla qualità delle colonne sonore presenti» . Infatti, il brano della sigla che prende il nome dall’omonima serie, è interpretato dai Negramaro e scritto in collaborazione con il compositore Paolo Buonvino. Si affiancano a questa, melodie appositamente composte dal talentuosissimo Raphael Gualazzi e dagli allievi di conservatorio di tre città italiane: Bologna, Ferrara e Latina.

Al cast artistico di altissimo livello sopra citato, si affiancano dei giovani talenti quali Matilda de Angelis, Tobia de Angelis, Roberto Nocchi, Giulia de Felici e Sean Ghedion Nolasco, in cui il regista Lucio Pellegrini ha creduto molto e che, differentemente dai giovani attori della serie americana andata in onda con grande successo sulla NBC per circa cinque anni, hanno un ruolo più imponente nella vicenda. Non mancano, inoltre, attori come Camilla Filippi, Esther Elisha e Fabio  Ghidoni, che si affiancheranno ai protagonisti per tutta la serie.

Dunque, se volete sapere a cosa andrà incontro la famiglia Ferraro, non resterà che restare sintonizzati su Rai 1 a partire da domenica 27 dicembre, per godervi questa fiction dal ritmo scorrevole e dalla visione piacevole in cui…Tutto può succedere!

Titolo: Tutto può succedere
Regia: Lucio Pellegrini, Alessandro Angelini, Alessandro Casale
Sceneggiatura: Filippo Gravino, Guido Iuculano, Michele Pellegrini
Attori principali: Pietro Sermonti, Maya Sansa, Ana Caterina Morariu, Alessandro Tiberi, Giorgio Colangeli, Licia Maglietta, Camilla Filippi, Esther Elisha, Fabio Ghidoni
Montaggio: Clelio Benevento, Valentina Girodo, Valentina Mariani
Fotografia: Gogò Bianchi, Gherardo Gossi
Musiche: Paolo Buonvino, Negramaro, Raphael Gualazzi, studenti dei conservatori di Bologna, Ferrara e Latina
Scenografia: Paola Comencini
Costumi: Eva Coen
Suono: Marco Grillo, Valentino Giannì, Massimo Pisa
Casting: Francesca Borromeo
Organizzazione generale: Alessia Sinistro
Produzione: Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini, Marco Chimenz, Antonella Iovino, Filippo Rizzello, Francesca Loiero, Luigi Mariniello, Claudia Aloisi
Durata: 26 puntate da 50 minuti l’una
Genere: Commedia/Drammatico
Messa in onda prima puntata: domenica 27 dicembre 2015 – Rai 1

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.