Il pubblico e il privato della Degli Esposti

Vincitore del Nastro d’Argento speciale e del Premio Maria Polo al 31° Torino Film Festival dal 26 giugno arriva in alcune sale italiane, per continuare in diverse arene estive, Tutte le storie di Piera. Un film di Peter Marcias che ripercorre la vita di una grande attrice: Piera degli Esposti.

Piera Degli Esposti, musa ispiratrice di tanti scrittori e registi dell’avanguardia, è ora la protagonista del film documentario Tutte le storie di Piera di Peter Marcias. Il regista, dopo averla diretta nella pellicola del 2011 I bambini della sua vita, grazie alla quale la settantaseienne attrice ha ottenuto il Globo d’Oro e la nominations al Ciak D’Oro, negli ottanta minuti di montaggio ripercorre, come un viaggio, i momenti salienti della vita artistica e privata della Degli Esposti, soprattutto attraverso il racconto appassionato di molti registi, che l’hanno diretta nel corso della sua intensa carriera, della scrittrice e amica Dacia Maraini e della giornalista Laura Delli Colli. Attraverso le parole di Bellocchio e Sorrentino, e poi di Ferreri, Nanni Moretti, e quelle dei fratelli Taviani, di Tornatore e della Wertmüller, emerge così la carismatica figura di una donna piena di vitalità, che si è costruita la sua strada da sola con un bagaglio pieno di talento.

Intervallato da varie fotografie di scena, spezzoni di film e dalla voce stessa della Degli Esposti, che narra la sua vita tra un ricordo e l’altro dei sopracitati registi, si sviluppa dunque un’emozionante monografia che celebra sì un’attrice, ma soprattutto una donna molto umile, che si considera un “caso”. Spesso infatti omaggi del genere vengono fatti per ricordare (in modo postumo) persone o personaggi che hanno lasciato un’impronta , invece Marcias ha voluto raccontare il percorso di una grande persona, vivente, che è riuscita a fare qualcosa in cui credeva, riversando tutto l’amore per quest’arte e che ancora si mette in gioco sia sul palcoscenico che sul piccolo e grande schermo. In molti hanno infatti ben presente il personaggio di Clelia Arcangeli in Tutti pazzi per amore, fiction di grande successo di Rai 1 del 2010, diretta da Riccardo Milano, che vede Piera Degli Esposti fare il verso persino a Beyoncé. «In lei c’è curiosità e una gran desiderio e voglia di affrontare una sfida», afferma Milani. «Credo che anche questo sia sinonimo di una forte personalità». Questo è solo uno dei commenti presenti in Tutte le storie di Piera dove emerge soprattutto una Degli Esposti intima, non solo quella celebrata dal teatro e dal cinema, bensì quella bambina che ha vissuto in prima persona la malattia mentale della madre, «detta la “moraccia”, donna carismatica, affascinante, ma dal carattere instabile e difficile, dalla quale Piera ha sempre desiderato essere amata e con cui ha condiviso morbosamente i suoi primi amanti, ma anche tanti momenti difficili, come quando l’accompagnava a fare gli elettroshock negli ospedali di Bologna».

L’amore per il regista Marco Ferreri, che nel 1983 diresse Storia di Piera, ispirato proprio alla vita dell’attrice, è un altro momento forte che sorprende nel documentario. «Lui è dentro di me» confessa l’attrice, che considera «Oscar» il periodo trascorso con l’amato cineasta di cui ora con simpatia imita anche la voce. Dal 26 giugno Tutte le storie di Piera arriva al cinema Aquila di Roma per poi giungere a Milano e in Sardegna, terra natia del regista.

Parallelamente il docu-film sarà presente in varie arene estive; dal 9 luglio infatti in Piazza Maggiore a Bologna – città natale dell’attrice –, nell’ambito della rassegna estiva “Cinema sotto le stelle”, la stessa Piera Degli Esposti presenterà il film, che parteciperà poi ad altri festival in diverse città italiane, come “La Versiliana” (il 12 luglio). Si assisterà a un alternarsi tra cinema e teatro, dove la parola avrà sempre un ruolo di primo piano non essendo tantissimi i materiali di repertorio presenti in Tutte le storie di Piera.

Colei che Edoardo De Filippo definì “o’ verbo nuovo”, attirerà così varie generazioni nell’attesa di rivedere la grande Piera Degli Esposti nei panni di Riccardo III, un suo sogno, ma anche il nostro.

Titolo: Tutte le storie di Piera
Regista: Peter Marcias
Sceneggiatura: Peter Marcias, Manuela Tempesta
Attori principali: Piera Degli Esposti e la partecipazione di Marco Bellocchio, Laura Delli Colli, Dacia Maraini, Riccardo Milani, Nanni Moretti, Paolo Sorrentino, Paolo e Vittorio Taviani, Giuseppe Tornatore,  Lina Wertmüller
Fotografia: Francesco Di Pierro
Musica: Stefano Guzzetti
Montaggio: Andrea Lotta
Suono: Davide Pesola, Giuliano Marcaccini
Produzione: Ultima Onda in collaborazione con La Nouvelle V@gue
Genere: Documentario
Durata: 80′
Uscita in Italia: 26 giugno 2014

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.