Scherzi del destino

Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli sono i protagonisti di Ricchi di Fantasia, un film di Francesco Miccichè, con Valeria Fabrizi, Antonio Catania, Paola Tiziana Cruciani e Paolo Calabresi. Dal 27 settembre al cinema.

Sergio, geometra declassato a carpentiere, si diverte, soprattutto durante le pause di lavoro, a fare scherzi ai suoi colleghi. Nando per vendicarsi delle sue continue marachelle, un giorno gli fa credere di aver sbancato il jackpot al superenalotto, avendo giocato insieme la schedina al bar solito del quartiere. Sergio, accecato dalla gioia, corre subito da Sabrina, la sua amante, che lavora nella trattoria del suo compagno, per rivelarle la notizia e fuggire finalmente insieme. Riorganizza così in pochi istanti la sua vita, mandando all’aria anche il suo matrimonio, senza aver percepito minimamente che si tratta di un bluff. Quando scoprirà la verità, ormai è troppo tardi. Gli resta solo un camper e un viaggio da Roma alla Puglia da condividere con la madre, la figlia, il nipotino e i figli di Sabrina.

Ricchi di fantasia, come spiega il regista Francesco Miccichè, vuole essere un omaggio alla commedia all’italiana di un tempo e, proprio come accadeva all’epoca con Sordi, la Vitti e Mastroianni, ha scelto di chiamare i protagonisti come gli interpreti: Sergio e Sabrina, due falliti, che non sono riusciti a realizzare i propri sogni, né tanto meno a costruire una famiglia coi rispettivi amori. Castellitto e la Ferilli sono una coppia inedita per il cinema italiano, non hanno infatti mai condiviso altre pellicole finora e nell’insieme funzionano, seppur spesso, soprattutto il ruolo di Sabrina, poco si differenzia dalle altre sue interpretazioni. La sua è un’altra donna bella, verace e “con le pezze”, che per vivere deve sopravvivere alla crisi e lo fa senza avere peli sulla lingua col suo marcato accento romanesco, inconfondibile come la sua chioma e le sue gote.

Ricchi di fantasia è però un film corale, perché accanto ai due protagonisti, ruotano diversi personaggi, nonché importanti attori, tra cui spicca la straordinaria Valeria Fabrizi nel ruolo di Carmen, la madre di Sergio, che porta una ventata di allegria e saggezza alla storia. Quella di una famiglia allargata dove nessuno sopporta nessuno, e il cameo di Paola Tiziana Cruciani, ne è l’emblema: lei donna tradita, si riscatta dando il ben servito al marito e soprattutto alla suocera, evidenziando bene in un’unica sequenza quella che oggi è diventata la famiglia. Interessanti anche i ruoli dei giovani figli della nuova coppia di fatto, Letizia, figlia di Sergio, interpretata da Matilde Gioli, un personaggio che cresce pian piano nel film, maturando una consapevolezza molto affine alle nuove generazioni che dalla disillusione passa all’entusiasmo per le relazioni umane e successivamente materiali. Brando, il figlio di Sabrina, ha invece il volto di Luigi Imola, il classico ragazzo che ha un sogno impossibile da realizzare perché altra vittima della società a cui manca soprattutto il riferimento di una figura paterna.

Paolo Calabresi è Nando, anche lui in affanno per i diversi problemi quotidiani, amico di Sergio, che aiuterà, ma non fino in fondo, Antonio Catania interpreta invece Pallavicini, personaggio che entra in gioco in un secondo momento, l’unico non ricco di fantasia, ma che già di suo ha una ricchezza, non d’animo però.

A cornice di tutta la storia, il cui soggetto è firmato da Fabio Bonifacci, che col regista ha preso anche parte alla sceneggiatura, c’è la Puglia, sempre più spesso presente con i suoi paesaggi variegati e riconoscibili da precisi elementi, accompagnati da un’efficace colonna sonora in cui spicca Su di noi di Pupo. Sicuramente Ricchi di fantasia, col suo interessante e positivo messaggio, non riesce ad eguagliare le belle commedie neorealiste in bianco e nero, ma offre diversi spunti di riflessione, che in molti casi vorremmo fossero veramente frutto della fantasia.

Titolo: Ricchi di fantasia
Regia: Francesco Miccichè
Interpreti: Sergio Castellitto, Sabrina Ferilli, Valeria Fabrizi, Matilde Gioli, Antonio Catania, Antonella Attili, Gianfranco Gallo, Paola Tiziana Cruciani, Luigi Imola, Siria Simeoni, Vincenzo Sebastiani, Paolo Calabresi, Emmanuel Dabone
Soggetto: Fabio Bonifacci
Sceneggiatura: Fabio Bonifacci, Francesco Miccichè
Fotografia: Arnaldo Catinari
Montaggio: Patrizio Marone
Musiche: Francesco Cerasi
Scenografia: Eleonora Devitofrancesco
Costumi: Chiara Ferrantini
Suono presa diretta: Valentino Giannì
Produzione: Italian International Film con Rai Cinema
Prodotto da: Fulvio e Federica Lucisano
Distribuzione:01 Distribuzion
Durata: 102′
Genere: commedia
Uscita: 27 settembre 2018

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.