La truffa è un’arte

Nato dalle esperienze e da fatti realmente accaduti allo sceneggiatore e regista Fabio Bonifacci Loro chi? È un film che strizza l’occhio alla commedia all’italiana, gioca con i generi del giallo e del thriller e diventa uno dei migliori film italiani dell’anno. «Sembrava che la mia vita stesse scrivendo questo film, così ho deciso di scriverlo davvero.» 

David è un sognatore, ma all’età di 36 anni la sua unica ambizione diventa quella di guadagnare la stima del presidente dell’azienda in cui lavora, ottenere un aumento e la promozione. Il giorno che gli garantirà l’occasione per realizzare tutti questi desideri viene rovinato da Marcello, un abile truffatore che, con l’aiuto di due avvenenti socie, cambierà per sempre la vita di David.

Loro chi? Non è una commedia pura. Fabio Bonifacci scrive una commedia che mescola il road movie con il giallo, cattura lo spettatore con il thriller e appassiona gli spettatori con numerosi richiami alle pellicole italiane e internazionali.

Francesco Micchichè e Fabio Bonifacci, (entrambi per la prima volta dietro la macchina da presa di un film) realizzano un film camaleontico. Il truffatore, Marcello, grazie alle sue abilità trasformiste e una genialità sempre pronta a rispondere agli imprevisti della sua professione, ha una sua personale filosofia: le sue truffe regalano dei sogni. Seppur brevi e fittizie, Marcello si crede un artista. Truffando inventa delle storie e le sue vittime, per un momento, vivono in esse. Il film è così, storie nelle storie, ogni racconto ne apre un altro, come un labirinto dentro cui perdersi per riuscirne diversi. Lo stesso David, da modesto impiegato, scopre sé stesso quando entra a far parte della fantasia di Marcello.

Proprio la fantasia, l’ingegno e l’abilità oratoria – un truffatore deve possedere tutto questo – sono le stesse armi di un romanziere: deve saper meravigliare, convincere il lettore con la sua storia. Una volta catturato, lo spettatore/lettore è in balia delle sue invenzioni e ogni svolta potrebbe essere un tranello, una truffa. Marcello riscrive in ogni momento sé stesso e David è costretto a giocare al suo gioco per sopravvivere.

Tutta la narrazione aspetta la fine per chiudere ogni nodo e sorprendere lo spettatore.

Loro chi? È, per questo, un film che non ti aspetti, intelligente e curato nei minimi dettagli.

Marco Giallini interpreta Marcello, il truffatore, un personaggio sopra le righe e per questo fortemente caratterizzato. Una rivisitazione già vista e rivista del ladro gentiluomo, del truffatore dall’animo gentile. Un personaggio che rischiava di appesantire tutto il film, ma grazie all’ottima interpretazione di Giallini e di Edoardo Leo gli stereotipi finisco per arricchire l’intero film.

Titolo originale: Loro chi?
Regia: Francesco Micchichè e Fabio Bonifacci
Soggetto e Sceneggiatura: Fabio Bonifacci
Attori principali: Marco Giallini, Edoardo Leo, Maurizio Casagrande, Ivano Marescotti, Catrinel Marlon, Lisa Bor, Antonio Catania
Direttore della fotografia: Arnaldo Catinari (A.I.C.)
Montaggio: Patrizio Marone
Musiche: Gianluca Misiti
Scenografia: Paola Bizzarri
Costumi: Daniela Ciancio
Casting: Marita D’Elia (u.i.c.d.)
Aiuto regia: Matteo Albano
Fonico: Marco Grillo
Produttore: Roberto Sessa
Una produzione: Picomedia, Warner Bros. Entertainment Italia
Distribuzione: Warner Bros. Pictures

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.