Sbaglierà mai qualcosa? David Fincher ancora una volta strabilia e stupisce a distanza di tre anni dall’uscita del suo splendido Millennium-Uomini che odiano le donne. L’attesa per Gone Girl – L’Amore Bugiardo era altissima, giustificata da un altro, stupefacente, ottimo lavoro.

Nick (Ben Affleck) e Amy Dunne (Rosamund Pike) sono una coppia felicemente sposata da anni. Un giorno, però, lei scompare, e gli indizi sembrano tutti provare la colpevolezza del marito. Eppure qualcosa non torna e Nick dovrà fare di tutto per provare la sua innocenza.

Hitchcockiano. Ecco come si potrebbe definire l’ultima opera dell’autore David Fincher. Muovendo i suoi passi dal romanzo di Gillian Flynn, che ha anche firmato la sceneggiatura, il regista riesce a dare vita ad un thriller avvincente, senza pause, eppure così gelido e preciso nella sua regia. Il montaggio alternato tra presente e passato, con cui Fincher racconta la storia della coppia e regala pezzi di puzzle da unire per gli spettatori, è impeccabile, come del resto l’atmosfera di continua tensione e i cambi di scenario possibili che vengono mostrati. Fincher, però, non si limita a dosare perfettamente thriller e mistero, ma riesce ad inserire anche una critica sociale netta, pungente, su come i processi e le sentenze ormai siano emesse dai mass media, con il loro enorme potere di far cambiare idea a milioni di persone solo modificando il taglio con cui le cose vengono raccontate. L’autore non è nuovo alla critica alla società dell’apparenza, basti pensare a Fight Club (1999) o The Social Network (2010), anche se forse si potrebbe pensare a Gone Girl come a un’ottima unione di diverse parti della sua filmografia, in cui il marchio autoriale fincheriano è sempre ben chiaro e delineato. Nella sua serie di uomini soli, senza dubbio trova posto Nick Dunne, interpretato sorprendentemente bene da Ben Affleck, anche se a stupire è Rosamun Pike, che regala una prova d’attrice strepitosa che senza dubbio potrebbe valerle la nomination all’ambita statuetta, o forse anche a qualcosa in più. Sullo sfondo, un’altra perla di Trent Reznor, che firma una colonna sonora capace di amplificare il senso di tensione che si respira in ogni sequenza: avvolgente, coinvolgente, indelebile. Fincher non salva nessuno e lascia tutto aperto, in bilico, in un finale inquietante che non lascia scampo. A nessuno.

Titolo originale: Gone Girl
Regista: David Fincher
Attori principali: Ben Affleck, Rosamund Pike, Neil Patrick Harris, Tyler Perry, Carrie Coon, Kim Dickens
Genere: Thriller
Durata: 149’
Anno: 2014
Produttore: Reese Witherspoon, Leslie Dixon, Bruna Papandrea, Cean Chaffin
Casa di produzione: New Regency Pictures, Pcific Standard
Distribuzione: 20th Century Fox
Fotografia: Jeff Cronenweth
Musiche: Trent Reznor, Atticus Ross
Montaggio: Kirk Baxter, Angus Wall

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.