Il 2014 è stato un anno prolifico, seppur tra alti e bassi, per la DreamWorks Animation, che ha portato sul grande schermo Mr. Peabody e Sherman, Dragon Trainer 2 e I Pinguini di Madagascar. Il 2015, però, non inizia nel migliore dei modi, perché Home, arrivato nella quasi indifferenza, è destinato a rimanere nell’oblio.

I Boov, alieni, hanno invaso la Terra per cercare salvezza. Uno di loro, il bistrattato e goffo Oh, per caso conosce Tip, adolescente terrestre che per un evento fortuito non è stata deportata con gli altri, ma che durante l’invasione ha perso la mamma. Tra i due, nascerà una forte amicizia che cambierà le loro vite.

Tratto dal romanzo per ragazzi, The True Meaning of Smekday, di Adam Rex, il nuovo film di Tim Johnson – che per la DreamWorks ha diretto Z la Formica, Sinbad: La leggenda dei Sette Mari e La Gang del Bosco – sembra pensato per far presa sul pubblico infantile, tralasciando invece la componente adulta, arma vincente dei miglior film d’animazione. Una pellicola sicuramente piacevole e visivamente accattivante, anche se sulla trovata più bella, il fatto che Oh cambi colore a seconda delle emozioni che prova, resta un richiamo troppo evidente al prossimo Pixar, Inside Out, per lasciare indifferenti. Il difetto maggiore del film, però, lo si ritrova in una moralità retorica eccessivamente didascalica, oltre al fin troppo esplicito messaggio sull’integrazione, sicuramente attuale ma che se espresso in questo modo può risultare anche fastidioso, benché per un pubblico di bambini sia funzionale. Sull’aspetto estetico non c’è più da stupirsi se la qualità è ottima, sarebbe deprecabile il contrario ormai, e la scelta dei doppiatori, da sempre punto di forza della DreamWorks, questa volta ricade su Jim Parsons, stella indiscussa di The Big Bang Theory, e su Rihanna, che ha anche scritto la colonna sonora della pellicola, in quello che sembra una grande operazione di marketing più che un vero prodotto convincente. Home è quindi un’opera che si aggiunge ad una serie di ripetitive e banali trame, che risultano abbastanza scontate nel loro svolgimento, ma che lungo l’intreccio qualche risata riescono a regalarla.

Titolo originale: Home
Regista: Tim Johnson
Fotografia: Florian Ballhaus
Montaggio: Jessica Ambinder-Rojas, Alexander Berner
Musiche: Rihanna, Joel Mc,Neely
Casa di produzione: DreamWorks Animation
Distribuzione: 20th Century Fox
Genere: Animazione
Durata: 94’

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.