Gradita e inaspettata sorpresa, Doctor Strange si rivela essere una delle migliori produzioni Marvel degli ultimi anni (sicuramente post The Avengers), grazie al suo coraggio di osare, ad una ricerca di diversità e ad un attore incredibile come Benedict Cumberbatch.

Prima di essere il più grande stregone dell’universo, Doctor Strange (Benedict Cumberbatch) è un famosissimo neurochirurgo, assorbito completamente dalla sua carriera e dal desiderio di fama, totalmente disinteressato ai bisogni altrui. La situazione cambia quando, dopo un incidente d’auto, rischia di perdere l’uso delle mani e, dopo diversi e inutili interventi chirurgici, decide di recarsi in Nepal, al tempio dell’Antico (Tilda Swinton), per chiedere il miracolo della guarigione.

Abituati e quasi narcotizzati da uno standard qualitativo mediocre con gli altri cinecomic (ormai di gran lunga superati dalle serie tv Netflix), l’aspettativa per Doctor Strange, fatta esclusione per Cumberbatch, non era certo tra le più rosee. Invece Scott Derrickson regala un prodotto intriso di magia e misticismo, arti marziali e spiritualità, in cui si mescolano oriente e occidente in un equilibrio raro e stupefacente. A livello visivo si tratta di un’opera esteticamente notevole, con effetti speciali incantevoli e una fotografia molto curata, sintomo del fatto che nulla è lasciato all’inerzia del successo Marvel, ma che, al contrario, c’è desiderio di stupire. Con successo. Sequenze che richiamano alla memoria Matrix e Inception, combattimenti e soluzioni visive di ottima fattura e un cast di prim’ordine sono le chiavi del successo di un’opera che poggia su una sceneggiatura solida, scritta dallo stesso regista e da Robert Cargill. Nel cast, naturalmente, spicca Benedict Cumberbatch: il doppiaggio lo limita molto, ma nonostante questo si riesce comunque ad apprezzare il gran lavoro che l’attore ha compiuto nel portare sulla scena un personaggio completo, mai uguale a se stesso e che cambia più volte nel corso dell’intreccio, intriso del misticismo e della spiritualità presenti nel fumetto e che si temeva potessero andare perduti. Doctor Strange diverte, intrattiene ed emoziona e ad un cinecomic, onestamente, non si potrebbe chiedere altro.

Titolo originale: Doctor Strange
Regia: Scott Derrickson
Sceneggiatura: Scott Derrickson, Robert Cargill
Attori principali: Benedict Cumberbatch, Chiwetel Ejiofor, Rachel McAdams, Benedict Wong, Mads Mikkelsen, Tilda Swinton
Fotografia: Ben Davis
Montaggio: Wyatt Smith, Sabrin Prisco
Musiche: Michael Giacchino
Prodotto da: Marvel Studios
Distribuzione: Walt Disney Studios
Durata: 115′
Genere: Azione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.