Colpevoli d’innocenza

Basato su una storia vera arriva nei cinema italiani dall’8 maggio Devil’s Knot – Fino a prova contraria diretto da Atom Egoyan. Il caso dei tre bambini uccisi nella città di West Memphis rivive attraverso lo sguardo attento di Colin Firth.

Un lungo processo per un fatto di cronaca nera che, a più di vent’anni da quel triplice omicidio che ha sconvolto l’America, non conosce ancora la mano assassina. Devil’s Knot – Fino a prova contraria, la pellicola diretta da Atom Egoyan, racconta proprio questo orribile caso giudiziario e si basa su una storia accaduta in Arkansas il 5 maggio del 1993. Ispirandosi al libro di Mara Leveritt Devil’s Knot: The True Story of the West Memphis Three, il regista, avvalendosi di due attori premi Oscar come Reese Witherspoon e Colin Firth, ricostruisce la vicenda di tre bambini di 8 anni che un pomeriggio primaverile, dopo aver svolto i compiti, sono usciti di casa con le loro biciclette e hanno trovato la morte nei boschi del Tennessee. I loro corpi, nudi e legati con i lacci delle scarpe, dove aver subito dei maltrattamenti, sono stati ritrovati immersi in un torrente nelle vicinanze. Solo un mese dopo l’accaduto gli investigatori arrestano uno studente con problemi mentali, che confessa il crimine e accusa altri due giovani. Pam Hobbs, la madre di una delle vittime non crede alla loro colpevolezza, così come Ron Lax, un investigatore privato del luogo: per entrambi infatti la verità non è ancora venuta a galla. «Dopo circa due mesi che stavo lavorando per la realizzazione del film, improvvisamente “I tre di West Memphis” furono rilasciati di prigione», spiega il regista che ha ricostruito il caso. «Tutto ciò mi fornì una chiave di lettura diversa, fino a quel punto avrei voluto concentrare la storia sul rapporto del rilascio dei tre ragazzi che, nonostante le strane circostanze, erano finalmente liberi e questo ci ha permesso di ragiungere un altro livello artistico. Ciò che mi ha attratto dall’inizio è stata l’opinione  di una comunità sconvolta da questo crimine inimmaginabile e orribile, e la necessità di trovare una risposta a tutti i costi, rischiando di cadere in giudizi troppo affrettati».

Il film, infatti, che ha un incipit avvincente, smorzato dalla vera natura della tragedia, si sviluppa più come una straziante ricostruzione fondata su ipotesi, che su una narrazione ispirata a fatti realmente accaduti. Devil’s Knot – Fino a prova contraria riporta dunque alla luce fatti agghiancianti, che rievocano molti casi di cronaca italiani insoluti e che troncano, per questo motivo, il finale lasciando lo spettatore con gli stessi dubbi che covano ancora nelle vite dei veri protagonisti della storia.

Più che al cinema lo spettatore è così proiettato in un’aula di tribunale, dove anch’egli non riuscirà a sciogliere il “nodo del diavolo”, ma a partecipare passivamente a una storia che ha macchiato col sangue un’intera comunità e con l’inchiosto pagine e pagine di giornali.

Titolo originale: Devil’s Knot
Regia: Atom Egoyan
Soggetto: Mara Leveritt
Sceneggiatura: Paul Harris Boarman, Scott Derrickson
Attori principali: Reese Witherspoon, Colin Firth, James Hamrick, Seth Meriwether, Dane DeHaan, Kristopher Higgins, Mireille Enos, Kevin Durand, Elias Koteas, Bruce Greenwood, Alessandro Nivola, Colette Wolfe
Scenografia: Phillip Barker
Fotografia: Paul Sarossy
Musiche: Mychael Danna
Montaggio: Susan Shipton
Distribuzione: Notorious Pictures
Produzione:
Elizabeth Fowler, Richard Saperstein, Clark Peterson, Christopher Woodrow, Paul Harris Boardman
Paese:
Usa
Durata:
114′
Uscita prevista in Italia:
8 maggio 2014

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.