tour-music-fest-2Tour Music Fest 2009. Viaggio al Centro della Musica Emergente. C’era una volta un disco per l’estate poi il Festival Bar, tutte manifestazioni estive e itineranti ma con una componente di musica “affermata a livello internazionale” e allora perché non creare una manifestazione indipendente e parallela dedicata alla musica nuova ed emergente?

Da questa domanda nasce nel 2006 l’idea di dare vita a un festival itinerante, dedicato alle nuove sonorità e che potesse raggiungere tutti gli artisti sparsi lungo la penisola, ammortizzando i costi per i singoli cantanti e musicisti…il Tour Music Fest.

18 tappe nella prima edizione, 24 nella seconda, 25 alla terza. Più di 4000 artisti provenienti da tutta Italia, una giuria finale presieduta da Mogol e che si avvale della partecipazione di persone del calibro di Giampaolo Rosselli (SONY BMG), Luca Pitteri, Franco Fasano, Robert Steiner, Massimo Bonelli (CNI MUSIC), Radio Lattemiele e circa 6000 km percorsi: questi i numeri e i nomi del Tour Music Fest, che nel giro di due anni è riuscito a farsi conoscere attraverso una diffusione e un passaparola d’eccezione diventando un evento impedibile per giornalisti, critici, addetti ai lavori e semplici curiosi.

E se erano già di rilievo i tradizionali premi con il tour accanto ai big, la produzione del videoclip, la borsa di studio al CET di MOGOL e lo scambio con i festival europei, con il 2009 arriva la grande novità: in collaborazione con la Rusty Record il premio discografia. Il vincitore vedrà infatti prodotto e distribuito il suo album in tutta Italia, trovando una visibilità altrimenti quasi impossibile… trovando un uditorio pronto ad ascoltare la sua musica.

Ma il Tour Music Fest cresce sempre più, e lo fa insieme ai suoi artisti, a tutti i partecipanti, a tutti coloro che amano la musica emergente e anche ai semplici curiosi.

Così per far arrivare proprio a tutti i grandi suoni della musica emergente italiana, quest’anno il festival Nazionale della Musica Emergente si lega a due partner degni di nota e votati alla musica: Match Music e Radio LatteMiele.

Se infatti, la radio nazionale che fa ogni giorno piu’ di un milione di ascoltartori trasmettera’ i brani dei vincitori 2009, l’emittente SKY diretta da Morgan seguirà e manderà in onda quello che già in passato si è dimostrato essere l’evento dell’anno della musica emergente: la finale del Tour Music Fest…

Per non parlare del Network Internazionale, il Tour Music Fest infatti ce ne ha per tutti e cosi’ i vincitori e gli artisti piu’ interessanti del 2009 potranno si confronteranno non solo con il Tour Italiano (che ha visto la vincitrice 2007 esibirsi sul palco di Daniele Silvestri in estate) ma anche con quello internazionale con tappe in Francia, Spagna, Inghilterra, per consentire agli artisti TMF di aprirsi e farsi conoscere da pubblici nuovi ed europei.

Cosi’ il Tour Music Fest nel 2009 si confronta, dopo LMA francese, con altri due festival vicini negli intenti e nella volonta’: il Festour che coinvolge l’intera penisola spagnola in un progetto itinerante dedicato alla musica emergente -e che in passato ha ospitato Ska-p e Bandabassotti– e il Westmill Farm Music Festival che ospita da anni le migliori proposte emergenti in una due giorni dedicata interamente alla musica, con tre palchi e sonorita’ rock, pop, indie, ska, punk, jazz…

Il Tour Music Fest insomma, non trascura nessuno e si apre ancora una volta a tutti i generi legandosi a festival internazionali che in passato hanno avuto come protagonisti ska, rock, folk ma anche la migliore musica britannica all’insegna del Reggae e del pop.

La sfida e’ aperta.

Per saperne di piu’: www.tourmusicfest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.