News: Nomination Premio Strega 2008

News: Nomination Premio Strega 2008

Il premio strega nasce nel 1947 da un’idea di Maria Bellonci e Guido Alberti. Il premio unico (l’unico Premio Strega Speciale è stato assegnato alla Costituzione Italiana nel 2006) viene riconosciuto ad opere di narrativa in prosa di autori italiani.

La giuria è composta dagli “Amici della Domenica“, ovvero un corpo elettorale di quattrocento persone diversamente inserite nella cultura italiana. Due tra questi quattrocento Amici (il primo di casa Bellonci, il secondo Ninfeo di Villa Giulia) si occupano anche di presentare i libri in concorso: quest’anno sono stati scelti Serena Dandini e Rolando Ravello. Promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, in collaborazione con Liquore Strega e Comune di Benevento, il Premio Strega celebra oggi, giovedì 15 maggio, l’avvio della sua 62ª edizione con la presentazione ufficiale dei dodici autori in gara: La notte dei due silenzi (Sellerio) di Ruggero Cappuccio
Presentato da Raffaele La Capria e Gioacchino Lanza TomasiL’illusione del bene (Feltrinelli) di Cristina Comencini
Presentato da Filippo La Porta e Rosetta LoyLa guerra dei cafoni (minimum fax) di Carlo D’Amicis
Presentato da Accademia degli Scrausi e Marino SinibaldiVico del fico al Purgatorio (Manni) di Giuseppina De Rienzo
Presentato da Giorgio Bàrberi Squarotti e Giovanni RussoNon avevo capito niente (Einaudi) di Diego De Silva
Presentato da Niccolò Ammaniti e Rosellina ArchintoLa solitudine dei numeri primi (Mondadori) di Paolo Giordano
Presentato da Giorgio Ficara e Franco MarcoaldiIl buio del mare (Giunti) di Ron Kubati
Presentato da Philippe Daverio e Francesco SiciliaLa cuspide di ghiaccio (Gremese) di Giuseppe Manfridi
Presentato da Maurizio Cucchi e Paolo PetroniRazza bastarda (Fanucci) di Cristina Masciola
Presentato da Raffaele Manica e Paola PitagoraTre volte invano (Instar Libri) di Emiliano Poddi
Presentato da Ernesto Ferrero e Francesco PiccoloLe seduzioni dell’inverno (nottetempo) di Lidia Ravera
Presentato da Dacia Maraini e Mario FortunatoNapoli Ferrovia (Rizzoli) di Ermanno Rea
Presentato da Giosetta Fioroni e Enzo GolinoMadrina dell’evento sarà la splendida città di Benevento, che al Premio Strega è legata da una storia di tradizione e di amicizia. La Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, in collaborazione con il Comune di Benevento, ha scelto per la prima volta l’ospitale capoluogo sannita come sede della prima tappa del percorso che porta all’assegnazione di uno dei più ambiti e prestigiosi riconoscimenti letterari italiani.Per questa 62ª edizione, il Comitato Direttivo – composto da Franco Alberti, Alessandro Barbero, Valeria Della Valle, Fabiano Fabiani, Alberto Foschini, Antonio Paolucci, Ugo Riccarelli e Domenico Starnone, e presieduto dal nuovo direttore della Fondazione Bellonci Tullio De Mauro, linguista di fama mondiale da sempre attento ai temi della diffusione e della comunicazione della cultura –ha introdotto alcune importanti novità nel regolamento del premio, tra cui quella di fissare a dodici il numero massimo di opere che potranno concorrere ogni anno al fine di assicurare la migliore funzionalità del premio, consentendo sia un’adeguata lettura dei libri in concorso sia un’ampia rappresentatività delle proposte letterarie dell’annata. Da quest’anno l’attività di promozione della lettura svolta dalla Fondazione Bellonci è legata al Premio Strega attraverso il progetto 2008. Un anno stregato”. Con questa nuova iniziativa la Fondazione Bellonci ha inviato le novità più recenti della narrativa italiana contemporanea agli studenti di sedici scuole romane che da febbraio ad aprile hanno animato una fitta serie di incontri confrontandosi dal vivo con gli autori.
Nella seconda fase del progetto, da maggio a giugno, leggeranno i libri in concorso al Premio Strega ed esprimeranno un loro giudizio che si espliciterà in un voto collettivo valido ai fini della designazione degli autori finalisti. La scelta operata dagli studenti, venerdì 13 giugno a Roma presso il Tempio di Adriano, sarà al centro di un evento che comprenderà il momento della votazione e quello dello scrutinio. Il percorso proseguirà poi con la prima votazione che determinerà la Cinquina dei finalisti e che, come vuole la tradizione, si terrà in Casa Bellonci a Roma. Anche quest’anno, giovedì 19 giugno, gli Amici della domenica, il corpo elettorale del Premio, si riuniranno in via Fratelli Ruspoli per lo spoglio dei voti che designerà i cinque libri che accederanno alla votazione finale. Il viaggio terminerà il 3 luglio, infine, con la seconda votazione e la proclamazione del vincitore nello scenario del Ninfeo di Villa Giulia, a Roma. Il giorno precedente, 2 luglio, si terrà alle ore 18.00 al Teatro dei Dioscuri un incontro in ricordo, a un anno dalla scomparsa, di Anna Maria Rimoaldi, amica ed erede di Maria Bellonci, creatrice della fondazione a lei dedicata e anima del Premio Strega per oltre vent’anni. Programma del Premio StregaVenerdì 13 giugno – Roma – ore 10.00 Tempio di Adriano
Incontro conclusivo di “2008. Un anno stregato” Giovedì 19 giugno – Roma – ore 19.00 Casa Bellonci
Prima votazione del 62° Premio Strega per la designazione della Cinquina dei finalisti Mercoledì 2 luglio – Roma – ore 18.00 Teatro dei Dioscuri
“…vivere dentro una biblioteca”. Per Anna Maria RimoaldiGiovedì 3 luglio – Roma – ore 21.00 Ninfeo di Villa Giulia
Seconda votazione e proclamazione del vincitore del 62° Premio Strega
Nomination Premio Strega 2008

News: Le Star In Crisi Finanziaria?

News: Le Star In Crisi Finanziaria?

Dopo la notizia sui compensi ridotti che ha scosso Hollywood, ecco che anche in Italia le Star cominciano a tremare. Solamente che negli States a preoccuparsi per la prospettiva di veder legato il proprio compenso agli incassi del botteghino sono Brad Pitt, George Clooney, Nicole Kidman e compagnia bella, qua nel Belpaese ad essere al centro dell’attenzione nel mondo dello spettacolo sono Lele Mora, Fabrizio Corona e Nina Moric, che secondo la stampa più accreditata sarebbero stati accusati di non esser in regola con il fisco.

L’evasione fiscale sarebbe “solamente” di alcuni milioni di euro , accertata dalle procure di Genova e Milano. L’inchiesta non è in alcun modo legata alle indagini di Vallettopoli. Ricordiamo che presto il fotografo Corona debuttera’ come attore nei panni di un tutore dell’ordine (ispettore Tosi) in Tieni a me. L’età delle parole (sceneggiato da Stefania Rossella Grassi), dopo aver gia’ preso parte al celebre programma di intrattenimento giovanli di Italia Uno, Lucignolo, mentre Mora continua la sua attivia di manager e talent scout e la Moric sforna un calendario dopo l’altro. Che tutto si risolva in un bagno di pubblicita’ per i tre amici/nemici?

Le Star In Crisi Finanziaria?

Comunicati Stampa: Anteprima Reeker – Tra la vita e la morte

Comunicati Stampa: Anteprima Reeker – Tra la vita e la morte

L’11 luglio uscirà nelle sale italiane Reeker, Tra la vita e la morte.

Nel nuovo horror di Dave Payne, che annovera nel suo cast Devon Gummersall (Beethoven’s 2ndFelicity, Roswell, CSI: Crime Scene Investigation), Derek Richardson (Hostel), Tina Illman, Scott Whyte, Arielle Kebbel, alcuni giovani sconosciuti vengono intrappolati in un’inquietante stazione di servizio nel deserto, dove dovranno svelare il mistero nascosto dietro le loro visioni di persone che muoiono, mentre sono preda di una inquietante creatura in decomposizione. SINOSSISiamo su un’autostrada solitaria, inspiegabilmente chiusa; cinque studenti che stanno viaggiando insieme per raggiungere una festa nel deserto si ritrovano in una stazione recentemente abbandonata. Decisi ad impedire che le nuove circostanze danneggino il loro divertimento, si sistemano lì, disturbati solo da strane visioni di fantasmi di viaggiatori mutilati. Le atroci visioni potrebbero spiegare l’improvviso abbandono del motel, ma l’apparizione di uno strano uomo la cui moglie è scomparsa conferma le loro peggiori paure. Anche lui ha visto le persone morenti-tutte vittime di un killer, colui che probabilmente ha preso sua moglie; un killer che può contare su una forza oscura che ricorda decomposizione e marciume. Guidati da uno studente cieco dai sensi particolarmente sviluppati, il gruppo dovrà superare la notte ed affrontare ciò che sembra un terrificante abisso tra i vivi e i morti. Mentre il conto dei cadaveri aumenta, il bizzarro mistero si fa più oscuro. Coloro che sono stati sufficientemente forti per sopravvivere, restano soli con la domanda scottante: chi diavolo è The Reeker?
La risposta rivela un incredibile colpo di scena, che catapulterà Reeker in una dimensione ancora più scioccante e sensazionale. Ispirato ai classici Carnival of Souls, La Casa e Venerdì 13, Reeker è un divertente e avanguardista ibrido dell’horror film slasher/monster/soprannaturale.
Anteprima Reeker – Tra la vita e la morte

News: Angeli e Demoni: La Rivolta Della Curia

News: Angeli e Demoni: La Rivolta Della Curia

Dan Brown ha stravolto il Vangelo per inquinare la fede. Era inaccettabile che ora, in nome del business e in offesa a Dio, i film menzogneri tratti dai suoi romanzi blasfemi trasformassero le chiese in set cinematografici“, stigmatizza il vescovo canonista Velasio De Paolis, ministro vaticano dell’Economia. (ma voi lo sapevate che il Vaticano aveva un Ministro dell’economia?
)

Dunque la questione è la seguente: il Vicariato di Roma ha negato il consenso per le riprese nelle chiese di Santa Maria del Popolo e Santa Maria della Vittoria del nuovo film di Ron Howard, Angeli e demoni. Il kolossal con Tom Hanks di nuovo nei panni di Langdon, tratto dall’omonimo romanzo di Dan Brown, èin lavorazione in questi giorni nella capitale e la diocesi del Papa ha bloccato la richiesta di permessi inoltrata dalla major americana Sony ben un anno fa.”Forniamo spesso le nostre chiese a produzioni che hanno finalità o compatibilità con il sentimento religioso – spiega il portvaoce del Vicariato, don Marco Fibbi -, non quando il film agisce in una linea di fantasia che va a ledere il comune sentimento religioso, come è successo col Codice da Vinci“. Per ovviare alle problematiche liti vaticane (in effetti molto utili in ambito pubblicitario), Hollywood ha ricreato gli ambienti necessari nella Reggia di Caserta, interamente requisita per tre giorni (si girerà, tra l’altro, nella Biblioteca Palatina) mentre il resto delle location  mancanti verranno ricostruite in studio a Los Angeles.

Ricordiamo che l’uscita del film, prevista per la fine del 2008 è stata rimandata di un anno a seguito dei problemi causati dallo sciopero degli sceneggiatori a cui Akira Goldsman (sceneggiatore della pellicola di Howard) aderì, ritardandone la lavorazione. Ma torniamo ai dissidi con la curia; in effetti Santa Maria del Popolo e Santa Maria della Vittoria sono sì edifici di culto, ma di competenza dello Stato (ministero dell’Interno) oltre che della Chiesa. La casa di produzione Usa si è rivolta al ministero ma la diocesi ha bloccato la procedura ponendo il veto. “Nel caso di Angeli e demoni non c’erano neanche i presupposti per chiederci permessi – puntualizza don Fibbi -. Quando gli americani hanno fatto domanda al Viminale, abbiamo dato il nostro parere preventivo“. Evidentemente l’ultima parola ce l’hanno loro. 

Nota: di R. M.
Angeli e Demoni: La Rivolta Della Curia

News: WALL-E e Tutti I Nuovi Cartoni Disney

News: WALL-E e Tutti I Nuovi Cartoni Disney

Il prossimo 27 giugno uscirà negli USA il nuovo cartone animato della Disney mentre in Italia bisognerà aspettare il 17 Ottobre. Si tratta di WALL-E (è la sigla di Waste Allocation Load Lifters – Earth class), prodotto da Disney Pixar e diretto dal regista di Alla ricerca di Nemo, Andrew Stanton (Oscar 2004 come miglior film d’animazione).

Il film è ambientato nel 2700 e racconta le vicende di un robot spazzino che si innamora di una robot chiamata EVE (personaggio ispirato a un iPod). Il film è realizzato in 3D e rappresenta una nuova scommessa per la Disney, è infatti privo di dialoghi per la prima mezz’ora. Nella colonna sonora è presente un nuovo brano di Peter Gabriel, Down to Earth.WALL-E è il primo di dieci nuovi film targati Disney che vedranno la luce da qui al 2012. A Natale uscirà Bolt, la storia di un pastore tedesco che ha trascorso tutta la vita sul set di una serie Tv e crede di avere dei superpoteri. Nella versione americana i personaggi sono doppiati da Miley Cyrus, John Travolta e il Ridge di Beautiful, Ron Moss. Tra i progetti che vedranno la luce nel 2009 la storia di un anziano giramondo che perde il figlio e la moglie in Up, e il film natalizio La Principessa e la Rana in cui si torna all’animazione tradizionale. Ambientato a New Orleans, ha per protagonista la principessa Tiana alle prese con una maledizione vodoo. Si tratta del primo cartoon hollywoodiano con una protagonista afroamericana. Nel 2010 ritornano i protagonisti in 3D di Toy Story nel terzo capitolo della saga seguito dal film natalizio basato sulla fiaba dei fratelli Grimm Raperonzolo. Il debutto di Gary Rydstrom dal titolo Newt uscirà nell’estate 2011, mentre a Natale la Pixar porterà nelle sale la fiaba The Bear and the Bow (doppiato da Emma Thompson e Reese Whiterspoon). Nel 2012 tornano i protagonisti di Cars e a Natale King of the Elves, tratto da un racconto del papà di Blade Runner, Philip K. Dick. Il creativo Disney John Lasseter ha inoltre annunciato il lancio ad ottobre del primo dei quattro DVD del progetto Fairies, un cartone dedicato alle bambine con protagoniste le fatine Trilli, Argentea, Daina, Iridessa, Rosetta e le nuove versioni 3D dei primi due film di Toy Story che usciranno nel 2009 e nel 2010.

Nota: di Mario Onnis
WALL-E e Tutti I Nuovi Cartoni Disney

News: Amy Winehouse: Sta Morendo, Dicono I Medici

News: Amy Winehouse: Sta Morendo, Dicono I Medici

Non passa giorno senza che la giovanissima star londinese ne combini una e faccia parlare di se’, ma questa volta ha decisamente passato la misura.

Forse non e’ piu’ il caso di scherzare e ridicolizzarla come l’ultima bad girl della musica in stile Janis Joplin che la gente vuole e alla quale la stampa abitua. Fino all’assuefazione, fino a che si perde la percezione dell’essere umano devastato e malato per sostituirlo con un “personaggio” fittizio, fatto di carta e di pixel on line.

Sta morendo” hanno avvisato i medici “O smette immediatamente di drogarsi e di abusare del suo corpo, oppure non ci sarà più nulla che potremo fare per curarla.”
Era chiaro che sarebbe finita cosi’. La Winehouse e’ svenuta nel suo appartamento ed e’ stata ricoverato alla London Clinic, dove i dottori hanno candidamente aperto le braccia dichiarando che nessuno e’ immortale, e che quando ci si droga di qualsiasi cosa, si beve qualsiasi cosa, si alterna bulimia ad anoressia, e ci autolesiona lasciando ferite a sanguinare giorni e giorni (con annesse infezioni) poco resta da fare e dire. Quella della ferita non e’ una metafora, Amy e’ una cutter, termine utilizzato per indicare quei soggetti che usano tagliuzzarsi il corpo con lamette o vetri. “Solo quando vedo il sangue scorrere mi sento viva“, ed ecco come  una psicotica con disordini affettivi e alimentari viene data in pasto al voyerismo cinico di un pubblico vaccinato dalla Spears e desideroso di nuove morbose immagini di decadimento. Ed Amy ne fornisce a piu’ non posso.

Questi mancamenti sono ancora lo strascico dell’overdose della scorsa estate. È stata fortunata a riprendersi ieri, la prossima volta è probabile che non si rialzi più. E in ogni caso il suo cervello sta subendo danni che potrebbero essere permanenti. Deve stare a riposo per sei mesi almeno e soprattutto lontana dalle tentazioni. È da irresponsabili continuare a metterla sul palco, come stanno facendo quelli del suo team“.

La ragazza informa il mondo a mezzo youtube di essere 24 ore su 24 sotto l’effetto di qualche droga pesante, e il mondo le restituisce l’attenzione che si riserva ad un cadavere in decomposizione sul ciglio della strada.

Auguriamo ad Amy di incappare nel colpo di fortuna di trovarsi circondata da qualche essere umano che la sappia tutelare, anziche’ sbattere su un palco davanti a migliaia di persone, e ci auguriamo di non doverla seppellire coi suoi 5 Grammy, perche’ allora la responsabilita’ sarebbe un briciolo di tutti.

Nota: di R. M.
Amy Winehouse: Sta Morendo, Dicono I Medici

Comunicati Stampa: Funny Games Remake di Haneke

Comunicati Stampa: Funny Games Remake di Haneke

Esce, distribuito dalla Lucky Reds, il nuovo film di Michael Haneke (La Pianista) con Michael Pitt e Naomi Watts.

Il film in realtà è un remake di un film dello stesso Haneke, nuovamente diretto da Haneke. Rispetto all’originale è stato girato in lingua inglese e con un cast differente, che comprende Naomi Watts, Tim Roth e Michael Pitt.Trama: Come ogni anno quando arriva il periodo delle vacanze, Anna e Georg partono alla volta della loro tranquilla casa sul lago con il figlioletto Schorschi. Anche i vicini sono lì ad aspettarli, pronti per un sfida a golf. La famiglia riceve però l’inaspettata visita di due giovani ragazzi, che con un banale pretesto riescono ad entrare in casa e a trasformare la vacanza della tranquilla famigliola in un terribile incubo.regia: Michael Hanekecast: Naomi WattsTim RothMichael PittBrady Corbetnazione: Fra/ Ger/ Itagenere: Thrillerdurata: 0’

visto censura
: da definire

MINISITO: CLICCA QUI   
Funny Games Remake di Haneke

News: Titoli Tradotti: Titoli Corrotti

News: Titoli Tradotti: Titoli Corrotti

Dal 12 giugno le sale cinematografiche italiane hanno aperto i battenti al nuovo film della regista svedese Susan Bier con Halle Berry e Benicio Del Toro: “Things we lost in the fire” (le cose che si perdono in un incendio).
Tra le cose andate perse in questo incendio pare ci fosse proprio il titolo stesso del film che, non potendo restare “innominato”, è stato prontamente sostituito da: “Noi due sconosciuti” (titolo preso “in prestito” (?
) da un vecchio film degli anni sessanta in cui recitava un arzillo Walter Matthau).
Ma chi è che sovraintende alle traduzioni dei titoli dei film stranieri in Italia?
Biscardi?
!?
Purtroppo questa drammielatica opera di Susan Bier non è stata l’unica a passare fra le grinfie di questi misteriosi storpiatori.
L’elenco è lungo e doloroso e le deduzioni logiche che hanno portato a tale scempio sono  oscure e imperscrutabili.
Mi chiedo quali macchinosi studi abbia richiesto un titolo come “The Day After Tomorrow” che chiaramente si traduce con un esaustivo “Dopodomani” per diventare infine “L’alba del giorno dopo” o un “Twisted” (Perverso) che si trasforma in un artificioso “La tela dell’assassino”.
Quanti di noi, poi, hanno quasi percepito nell’aria il suadente “Profumo del mosto selvatico” credendolo traslato fedele di un regista ispirato, salvo scoprire infine che si trattava di un’arbitraria manipolazione a posteriori?
!?
Alfonso Arau aveva onestamente intitolato questo film “A walk in the clouds” in onore della  delicatissima pellicola italiana degli anni 40 (con l’indimenticabile Gino Cervi) da cui è stato liberamente tratto: “Quattro passi fra le nuvole” (appunto).
Pensate alla triste storia di questo titolo: oltrepassato indenne più di mezzo secolo e solcato un oceano, ormai credendosi al sicuro da malintenzionati, ha trionfalmente varcato i confini della sua vecchia patria riportato in auge da nomi come Keanu Reeves, Giancarlo Giannini, Anthony Queen per poi trovarsi pugnalato alle spalle dai suoi stessi conterranei che lo hanno brutalmente estromesso dalle sale cinematografiche a favore di quel più fresco e roseo “Profumo del Mosto Selvatico” che ha preso indebitamente possesso delle nostre memorie.
Per non parlare poi dell’incongruenza stessa del titolo  perché, fra la vasta gamma di aggettivi da accompagnare alla parola mosto, selvatico era certo la meno azzeccata. Come può il mosto essere selvatico?
Si è fatto da solo?
Anche dall’italiano all’inglese, purtroppo, le cose non sembrano andar meglio perché l’indimenticabile cult di De Sica dallo stentoreo titolo “La ciociara” (tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia) è diventato oltreoceano uno stentato “Two women”…
Mi trovo pertanto costretta a concludere dubbiosa sull’Ansa che ho testè ricevuto, tradotta in italiano da chissà quale turlupinatore di fragili menti, che pretende di farmi credere che  Halle Berry, nel descrivere il carisma di Benicio Del Toro, si lanci in un’ardita metafora dal sapore metallico: Benicio Del Toro?
È seduttivo come un magnete!”.
L’avrà detto sul serio?
Sarà stato un complimento?
Ai posteri l’ardua sentenza.

Nota: di ellebi
Titoli Tradotti: Titoli Corrotti

News: Il Sesso Secondo Angelina

News: Il Sesso Secondo Angelina

Secondo colei che molti considerano la donna più bella e sexy del mondo, Angelina Jolie, il sesso fatto durante la gravidanza sarebbe molto più interessante. I maligni hanno subito sottotitolato: non le bastava aver sposato colui che molte considerano l’uomo più bello e sexy del mondo, Brad Pitt, per esser pienamente soddisfatta?

La scottante rivelazione sulla rotonda maternita’ come incentivo al divertimento sessuale è stato al centro della intervista rilasciata a Entertainment Weekly. La scoperta dei due gemelli, che faranno arrivare a 6 il numero dei bambini (di cui 3 adottati) della coppia (da molti considerata la più bella e sexy del mondo) rischiava di passare inosservata?
Ci ha pensato allora Angelina ha rendere piccante e appetibile la notizia.Angelina Jolie ha cosi dichiarato: “Non ci aspettavamo proprio dei gemelli. È stato davvero uno choc. Di colpo abbiamo capito che saremmo passati da 4 a 6 figli. In così poco tempo. Ma a noi piacciono le sfide … [la gravidanza, nda) fa benissimo alla vita sessuale … sei così rotonda e abbondante… Che ti diverti … Non ho idea di come riuscirò a gestire sei bambini (ma per fortuna ci sono i genitori di Pitt, che non vedono l’ora, nda) di offrire il loro aiuto“Ovviamente è gia scattata la gara tra chi riuscira’ ad accaparrarsi l’esclusiva del fatidico evento.
Il Sesso Secondo Angelina

Comunicati Stampa: Bondi e Carlucci Contro La Pirateria

Comunicati Stampa: Bondi e Carlucci Contro La Pirateria

Tra le prossime battaglie del ministro per i Beni e le Attivita’ Culturali Sandro Bondi e l’onorevole Gabriella Carlucci c’è quella contro la pirateria.

In un recente incontro a Cannes con il presidente dell’Anica Paolo Ferrari e i due vicepresidenti Riccardo Tozzi e Giampaolo Letta, il ministro parlò della” necessita’ di istituire al piu’ presto un tavolo tecnico per riesaminare le norme di tutela del diritto d’autore e di contrasto alla pirateria e per individuare le linee guida di un apposito disegno di legge di sistema”.

L’onorevole Gabriella Carlucci parla di un danno di 300 milioni di euro a causa del traffico di DVD pirata e download illegali, “il governo deve seguire un cammino di fermezza e legalità” ha detto. E in una recente intevista afferma “dobbiamo avviare un efficace Piano nazionale di lotta alla pirateria cinematografica, fonografica, audiovisiva, con l’introduzione di una normativa che incrementi le pene e preveda l’espulsione immediata per i cittadini extra-comunitari che fanno illecito commercio di opere dell’ingegno cine-fono-video. Guardo alle soluzioni messe in atto in Francia con particolare attenzione“.

Il presidente francese Sarkozy vorrebbe infatti far approvare una legge con funzione definita” pedagogica” contro il peer to peer.

Chi pratica il peer to peer la prima volta riceverà una “lettera di avvertimento” dal proprio provider e solo in caso di recidiva una commissione potrà sospendere la fornitura del servizio Internet. Verrà inoltre istituito una sorta di registro pubblico coi nominativi dei “colpevoli“per evitare che l’internauta cambi provider.

Nota: di Mario Onnis
Bondi e Carlucci Contro La Pirateria