Recensione Tv: X-Factor: Morgan Ringhia Contro Il Popolo Ladro Mentre La Porceddu Va Avanti

Recensione Tv: X-Factor: Morgan Ringhia Contro Il Popolo Ladro Mentre La Porceddu Va Avanti

Fuori i Cluster, dentro la Porceddu. Chi è costei?
Ma quella bella fanciulla col vocino drammatico e lamentoso che, guarda un po’, fino a quelche tempo fa era sotto contratto per una nota casa discografica. Contratto misteriosamente saltato poco prima dell’inizio di Music Farm… Ehm…X Factor, sì, volevo dire quello.

Riportiamo l’accusa pubblicata da TV BlogDopo Affari Tuoi e Forum, l’ombra del tarocco TV si staglia anche sulla trasmissione di Rai Due, X-Factor. Una mia informatissima “talpa”, che conosce la trasmissione “molto” da vicino mi ha infatti segnalato delle dinamiche alquanto sospette. Pare infatti che sia Ilaria Porceddu, la giovane cantante sarda appartenente alla squadra dei 16-24, sia Emanuele Dabbono, della squadra over 24, abbiano già firmato un contratto con la Sony Music e siano stati fatti partecipare alla trasmissione solamente per ottenere visibilità e per promuovere i dischi che usciranno a trasmissione conclusa. Pare anche che la Sony stia spingendo per ottenere la vittoria finale della bella Ilaria (affermazione che ci è stata confermata anche da Dante stesso, concorrente eliminato recentemente!).Certo, che i due cantanti non fossero dei debuttanti alle prime armi lo avevamo già intuito, infatti Ilaria vinse il Festival di Castrocaro nel 2004 e, a quanto pare, ha già un disco pronto prodotto niente meno che da Beppe Vessicchio, mentre di Emanuele Dabbono compaiono dei video tutt’altro che amatoriali su Youtube.”Dunque quel che avevo sostenuto tempo addietro, cioè che il programma puzzasse di “pacco” in maniera imbarazzante suona sempre più credibile; le liti fra i tre giudici (autentiche come il colorito della Ventura), la conduzione maldestra del figlio dei Pooh, tutto funziona a stento, persino le canzoni sono musicate male ed esibiscono arrangiamenti da karaoke che allivellano ogni suono in modo osceno, fino al missaggio con la voce del cantante di troppo sopra la base che fa ricordare gli urletti dei bimbi dello Zecchino d’Oro.Persino Morgan, animo gentile e acculturato, fa un passo verso il trash urlato e balordo (soprattutto perché, perdonate la ripetizione, è finto e mal dissimulato, quindi offensivo per chi guarda), elevandosi a capiscione con una laurea ad honorem in sociologia della cultura di massa: “Il popolo va scorporato perché unito è sinonimo di ignoranza. Se a decidere fosse sempre il popolo si produrrebbero solo compilation becere. Il popolo non compra i dischi, li scarica rubando!” – sara’ questa la spiegazione che si è dato del perché orde di gente non comprano i suoi dischi?
! mah…! -Succede però che siccome il buon Morgan ha accettato di uscire dalla sua nicchia underground, per darsi in pasto ai telespettatori di Simona Ventura (immagino per soldi?
! O l’avra’ fatto per qualche scelta ideologica puristica che noi ignoriamo?
) ecco che il popolo incazzato lo ha punito, mandando a casa gli -indubbiamente bravi ma a quel punto antipatici- Cluster. E non basta nemmeno Elio (delle Storie Tese) a ritirare sù l’immagine dell’amico di mille filosofate (cioè, ma ci state prendeno per il ****?
) ed ecco che l’ei fu alternativo musichiere dei Bluvertigo diviene inviso a quella (per fortuna sguarnita) frangia di popolo che televota per Music Farm… Ehm…X Factor. Il programma (che si attesta tra l’8 e l’11%, con una media di due milioni di telespettatori) si concludera’ fra due puntate assegnando la vittoria a:

Ilaria (facendo della Sardegna la regione con più alto tasso di talenti e Veline d’Italia)
Aram Quartet (ma anche si)
Giusy (zitta zitta toma toma si concia sempre più come la Winehouse, vedi l’insurrezione tricotica di ieri alla seconda esibizione)
Tony (ma anche no)
Ema (forse, se gli fanno cantare Strange World di Kè, e gli vien bene come Purple Rain)Nel frattempo vediamo che altro fara’ Morgan per annichilire tutto quel che di buono alberga(va) in lui. 

Nota: di R. M.
X-Factor: Morgan Ringhia Contro Il Popolo Ladro Mentre La Porceddu Va Avanti

Ricerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi