Recensione Tv: Grande Fratello 8 Vince Il Muratore Mario Ferretti

Recensione Tv: Grande Fratello 8 Vince Il Muratore Mario Ferretti

Sto a penza’ al figlio mio ch’emo risorto un sacco de probblemi!” Con questa meravigliosa espressione in umbro (dialetto al quale il muratore Mario Ferretti non ha mai rinunciato, e che l’Italia ha iniziato e decifrare finanche apprezzare), il trentunenne di Montecchio ha concluso la sua esperienza al Grande Fratello. Da vincitore.

Mario Il Truce  si porta a casa 500 mila euro (con il nostro beneplacido). Se è vero che “qui non ci sono sfide e non ci sono talenti in gioco. Vince la banalità di sentirsi miracolati“, allora che il miracolato sia un muratore, ragazzo padre, col sogno dell’agriturismo in cui sistemare tutto il parentado, e con un pizzico di verace genuinita’ paesanotta, che ha la meglio su personaggi anonimi, ma gia’ televisivamente strutturati. Quarto il bellimbusto Gianfilippo Failla, ei fu servo fedele del lapidato cumenda, e per questo il più lontano dal podio.
               Terza quella Christine Del Rio tanto complicata (ha nel suo passato persino una sberla ricevuta da Al Bano, che, occhio e croce deve bruciare un bel po’, e non per le manone da contadino) quanto smaliziata nel raffazzonare una storiella mordi e fuggi col romano ingenuotto Francesco Botta, ieri messo di fronte al fatto che la biondina, ora che i giochi sono fatti, non se lo fila di pezza (drammaticamente squallida la scena del Botta lasciato solo a danzare sotto la pioggia col fantasma della Del Rio, filatasela a gambe levate, di fronte all’ipotesi raccapricciante di dover frequentare il giovanotto anche fuori).Seconda arriva Teresa Stanziani, a cui il Ferretti arrivato primo, dovrebbe come minimo tributare una quota della vincita, dato che i due, con i loro siparietti alla “Sandra e Raimondo” (genere sempre di moda), si sono imposti al pubblico come i più autentici, in sintonia anche perché molto simili  per cultura, ambiente di provenienza e vissuto (quest’anno il centr’Italia sconosciuto ai più, Molise e Umbria, trionfa!)Insomma, calano le luci su un’edizione del Grande Fratello controversa e ricca di spunti ed episodi di cui si è ampiamente discusso, a seguito di una (abbastanza) riuscita scelta del cast, non più zeppo di personaggi “alieni”, con relativo coefficiente empatico pari a zero (pensate alle Marianela, Melita o Guendalina della passata edizione). Quest’anno i “figli del popolo” erano in buona quantita’ ( e ci mettiamo anche il *****enda. Chi più “popolino” di lui?
). Le dinamiche inscenate si sono rivelate abbastanza sanguigne e non patinate e preconfezionate: i ragazzi parevano meno del solito tante belle statuine in attesa di uscire e viversi quel che più conta : “il dopo”. Ad un cast mediamente interessante fa però seguito una conduzione melensa e ormai datata (Marcuzzi gambelunghe non si regge), oltre che un fisiologico calo negli ascolti dei reality tutti, che fa spesso gridare al “Fermate i motori!” sgomento e appanicato, quando invece una media che si aggira intorno ai cinque milioni e mezzo di spettatori è qualcosa che X Factor (ad esempio!) si può solo sognare. Insomma, riponiamo in naftalina il Gf anche per quest’anno, nella speranza che gli autori continuino a scegliere un cast di N. N., mandino in pensione la Marcuzzi, e inizino a sanzionare lo scambio atroce di improperi in diretta, e non solo le bestemmie.GRANDE FRATELLO INFORMAZIONI
Grande Fratello 8 Vince Il Muratore Mario Ferretti

Lascia un commento