Recensione Tv: Il Vincitore di Amici Di Maria De Filippi 2008 E' Marco Carta

Recensione Tv: Il Vincitore di Amici Di Maria De Filippi 2008 è Marco Carta

“Vediamo la prossima sfida…Canto“, “Prossima sfida…Cavallo di Battaglia“; “Prossima sfida…Canto“.

E così per tutta sera (notte). Neanche una sfida in cui i ragazzi potessero misurarsi in qualcosa d’altro rispetto alle loro materie (se non si considera il balletto – che – so – fare -anche – io eseguito da Pasqualino, e la Gatta cantata da Francesco).

Ad Amici un tempo la sfida (durante tutto l’anno e soprattutto in finale) verteva su canto danza e recitazione, dimodoché vincesse il “cosiddetto” più completo.
Ieri sera la finale più noiosa della storia ha tributato onori a due giovani che, diversamente dalle passate edizioni, non hanno fatto altro se non eseguire “cavalli di battaglia” (ognuno il suo repertorio quindi), senza esplorare universi canori e artistici meno collaudati.
Diciamo che ieri abbiamo assistito ad un “best of” (e siamo quindi giunti prematuramente alla frutta?
). D’altronde un tempo Amici non lo vinceva mai il primo in classifica, in una netta distinzione tra  il “personaggio” attaccabrighe dell’anno (che portava a casa il palmares del podio da televoto), e il più meritevole, che quella vetta, fatidicamente non la toccava mai, ma riportava la vittoria finale in segno di pace con i telespettatori, che sul filo di lana riconoscevano buon gusto e qualita’, in un interessante sdoppiamento di giudizio, quasi a dire “fin qui abbiamo scherzato, ora si fa sul serio!”

E invece Amici 2008 ha scherzato fino alla fine, decretando vincitore quel Marco Carta che ieri ha sì cantato stranamente bene, ma, come ha sottolineato qualcuno, per il resto del tempo farebbe meglio a stare zitto.

Non sapremo mai se il “Nostro” sa muovere qualche passo di danza, di sicuro abbiamo la certezza che non sa recitare, che canta a giorni alterni, ed è maleducato sempre, ma di comunicazione ne sa gia’ qualcosa (frutto dei molteplici insegnamenti di Super Jurman?
)

Il ventiduenne cagliaritano ha furbescamento esibito un faccino da cane bastonato tutta la sera, conficcandosi dritto nel cuore di tutte le tredicenni munite di telefonino residenti sul suolo italico. Registriamo inoltre che il carrozzone di Amici ha saputo comunque far contenti tutti e distribuire un po’ di saggezza artistica sotto forma di contratti e borse di studio: l‘Educato Francesco si porta  a casa il Premio della Critica (50.000 euro) e una proposta di lavoro da parte di Carla Fracci, che tanto per non farci mancare niente, non ha perso l’occasione di regolare un paio di conti con Anbeta Toromani, rea di aver rifiutato un’offerta del Teatro dell’Opera per continuare ad eseguire le coreografie della Celentano. Si vede che a Mediaset pagano bene, altro che gloria da palcoscenico.

Ma torniamo a noi. A Roberta sono andati i complimenti, “il feeling ed il cuore” di un dirigente Sony, che si suppone voglia proporle una produzione (o ha fatto solo la cosiddetta “parte”?
). A Pasqualino Maione giunge invece un “” da parte del produttore teatrale presente in una Commissione che mai come quest’anno ha esibito un parterre di tutto rispetto, che alla solita schiera di inviati da parte delle principali testate giornalistiche, ha aggiunto il gotha della discografia (Warner, Sony) e dello spettacolo tutto (registi, vedette e produttori). Dunque facciamo calare il sipario sull’edizione meno interessante di tutte le 7, nella speranza che non occorra un altro anno per capire che “per ballare ci vogliono requisiti fisici, tecnici e di attitudine al lavoro” (in chiaro riferimento alle barbosissime pseudo polemiche Celentano /Resto Del Mondo) e che si torni ad assistere  all’interessante spettacolo di ragazzi che cantano BALLANO, RECITANO. In attesa che questa stagione di pessima declinazione del format termini per sempre, vi lasciamo con un accenno alla polemica imbastita dall’Adoc, e a cui nessuno ha fatto seguito e che in pochi hanno raccontato: “La produzione di Amici non ha risposto alla richiesta formale da parte dell’Adoc di poter visionare il regolamento della trasmissione. L’Associazione è delusa e preoccupata da questa mancanza di trasparenza correttezza. Malgrado la richiesta formale di poter visionare il regolamento, al fine di fare chiarezza sulla gestione della gara e sui riflessi della stessa sul televoto, né l’Adoc né lo studio legale che ha curato la pratica hanno ricevuto risposta – commenta Carlo Pileri, presidente dell’Adocal di là degli aspetti giuridici, riteniamo la mancanza di risposta, sul piano della trasparenza e della correttezza, sia nei nostri confronti che in quelli dei telespettatori, deludente e preoccupante. Ci riserviamo la possibilità di esperire ulteriori azioni legali, a tutela dei diritti dei telespettatori-utenti – continua Pileri – ci auguriamo che in vista dell’ultima puntata, di mercoledì 16 aprile, ci sia l’occasione di fare chiarezza su tutti i dubbi sollevati dall’Adoc. Vorremmo fosse fatta chiarezza in merito al regolamento della competizione e del televoto, alla computazione dei voti ricevuti, al numero dei votanti e alla ripartizione dei voti tra i concorrenti: tutti aspetti su cui, finora, non è stata resa una corretta informazione e pubblicità“.
Leggi: Amci di Maria De Filippi: Il Punto Della SituazioneLeggi: Il Serale di Amici di Maria De FilippiLeggi: Riparte AmiciLeggi: Amici Di Maria De Filippi: I Finalisti
Il Vincitore di Amici Di Maria De Filippi 2008 è Marco Carta

Ricerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi