Recensione Tv: Il Serale di Amici di Maria De Filippi

Recensione Tv: Il Serale di Amici di Maria De Filippi

Ne abbiamo parlato quando cominciò, adesso che siamo vicini al traguardo non ci resta che trarne qualche conclusione.
Amici ha come sempre fatto il pieno di ascolti (probabilmente quest’anno ha superato se stesso), e non ha arrestato il declino qualitativo che è tale, forse, in maniera proporzionale allo share stratosferico.

Non ci sono più le sfide dove un concorrente doveva misurarsi con le discipline tutte. Compaiono altresìnefaste squadre che sottolineano l’ipocrisia e la pochezza morale dei partecipanti (ragazzi di vent’anni disponibili a vendersi la parola pur di far funzionare il colore a cui sono associati) e, cosa ben più preoccupante, anche l’ultimo tabù è caduto, schiantando a terra quel grammo di buon costume che prescriveva ai professori di tenersi fuori dalle risse verbali dei parolosi allievi. Niente da fare: dopo aver scoperto quasi per caso, nel 2006, a seguito di una lite intestina al gruppo coalizzatosi in due fazioni , che l’idea delle squadre funzionava (era l’anno di Raffaele Tizzano e Andrea Dianetti, per capirci), gli autori praticamente imbeccati dai ragazzi (che ne combinano una più di Zanforlin), hanno istituzionalizzato l’idea del “duopolio”, subito ripresa anche dal Grande Fratello, che si affrettò a bipolarizzare e dividere anche gli inquilini di Cinecitta’ (vi dice niente la Casa dei Nababbi e quella dei Tapini?
). Dunque, anche l’anno scorso è avvenuto qualcosa sotto gli occhi sbriluccicosi di Nostra Sigora “Mariaaa”(da leggersi cantato, prego.)La Celentano, fino ad allora anonima e racchia raccomandata da Garrison a sostituire la suadente soubrette uscente Rossella Brescia, si rivela una potenza del tubo catodico. In un colpo solo imbastisce un rudimentale e grottesco approccio seduttivo nei confronti dell’allievo ispanico e fustacchione, e ingaggia una battaglia con l’allieva dal fisico improprio a suon di colpi bassi e insulti, catalizzando l’attenzione sulle complesse dinamiche docente – discente (ecco la lotta, la divisione in gruppi che si reduplica). La Celentano si contrappone al resto del corpo docente scaraventandolo infine giù dalla cattedra, per farlo prender parte ai cortilai dei giovani alunni. L’ultimo baluardo è caduto. I prof, un tempo distanti e super partes, sono ora nella mischia tanto da sottrarre attenzione e interesse alle beghe fra studenti. I prof. scendono “a tu per tu” tanto che domani mattina, a Mattino 5 potremo gustarci il match tra le due pulzelle scacciate dalla squadra Blu e quella gentildonna di Grazia Di Michele (che gentile lo appare davvero, eppure si presta all’indegno teatrino).

Come definire poi la straordinaria coincidenza per cui, proprio dopo la scorsa edizione, ci sono acerrimi dissapori fra i prof di canto?

Diciamocelo, l’Italia non si chiede altro: ma è meglio il metodo classico di Grazia o il moderno vocal coaching di Jurman (vecchio volpone reduce dal flop di Operazione Trionfo con Miguel- Bosè-mucha-mierda)?
?
Neanche il pubblico parlante “parla” più… e per forza!! Finquando Steve e Alessandra trovano un accordo sulla definizione da dare alla povera Giulia Piana (oggetto del contendere è se la ballerina polpacciuta possa o no danzare nonostante sia molto brevilinea) il tempo scade e i fanciulli non fanno neanche a tempo a esibirsi (ormai ognuno solo nella sua materia… Che studiano a fare pure le altre visto l’odierno meccanismo?
Mah.)Dunque Amici legittima la controversia cafona e sfacciata tra studenti e professori che adessono “tifano” e scelgono di insegnare a una sola squadra anziché a tutti. Che bel messaggio. La gara è tenuta sempre più in sordina e la sfida individuale si tramuta in una titanica Guerra Del Peloponneso dove tutti sono in lotta. Nel frattempo registriamo che, come previsto fin dalla prima puntata Francesco Mariottini è assolutamente in lizza per il premio finale, per quanto ha ben da temere le due “signore musicali” di quest’anno: Roberta Bonanno (assoluta e in pole position), e la fragile ma simpatica (e brava) Cassandra, possibile sorpresa di quest’edizione. Rimpiangendo il “compianto” Luca Pitteri restiamo in attesa del coinvolgimento del cast dei ballerini professionisti nel “litigatoio” più seguito dagli adolescente italiani (e badate bene che Maria ogni tanto gia’ ci prova…).

Nota: di Roberta Monno
Il Serale di Amici di Maria De Filippi

Ricerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi