Recensione Tv: Heroes

Recensione Tv: Heroes

Per tutti noi poveri giocatori di ruolo costretti a vivere le nostre più sfrenate fantasie all’interno di una ricostruzione a tavolino di un mondo diverso, spesso magico e comunque immaginario è arrivato il momento del riscatto!

Finalmente una serie televisiva che, lontana dalla dualità proposta da indagine psico-poliziesche o drammi medico-sentimentali dà voce ed immagine a tutte le nostre sessioni di gioco. Si è da poco conclusa la prima stagione di “HEROES” saga, direte voi, dei soliti supereroi dotati di poteri innaturali ed abbastanza spaventosi. Ammetto che sulle prime l’ho pensato anche io, poi con il conforto ed il sostegno morale dei miei colleghi di gioco mi sono fatta forza ed ho cercato di seguire e smontare l’idea di questo serial. Dalla prima puntata si capiva realmente poco: un certo numero di persone sparse per il mondo, guarda caso Stati Uniti e, unico contendente ma non ci stupiamo, Giappone, scoprono per puro caso di essere in grado di fare cose che fino al giorno prima non avrebbero nemmeno sognato. Una vera girandola di eventi senza senso e senza collegamento che rendeva assai difficile seguire lo svolgersi dei fatti. Bene abbiamo perseverato e, grazie al fatto che sono state trasmesse due puntate a sera e per due sere consecutive, al temine della quarta puntata qualcosa ha cominciato a prendere forma.. In realtà devo dirvi che la serie è molto curata e molto attenta ai particolari, a ben guardare gli indizi per individuare futuri sviluppi delle situazioni narrate ci sono sempre. Continuando la visione si scopre che i protagonisti sono più numerosi di quanto si pensasse, in effetti non esiste un personaggio intorno al quale la storia gira e sono tutti collegati tra loro. Ma quali poteri sono inseriti in questa storia?
Si comincia con i più elementari quali piegare il tempo e lo spazio, volare, rigenerasi, forza sovrumana, intangibilità, prevedere il futuro, percepire i pensieri altrui.. Andando avanti se ne scoprono di più complessi e fantasiosi, chi ha avuto la fortuna di vedere la seconda stagione ora in onda negli USA, si può vedere in streaming sul sito della nbc, ha avuto modo di apprezzarli di certo. Cosa dire di questo serial se non che ci porta in un mondo finora realizzato così bene solo nei fumetti , in cui chiunque si può svegliare una mattina e scoprire di essere un supereroe, e solitamente non sapere cosa fare con le nuove abilità. Il problema dei nostri eroi è il non avere un nemico preciso, non ci sono pazzi criminali che uccidono gente innocente, non esistono organizzazioni che vogliono distruggere il mondo, non esiste la minaccia aliena….. Insomma la figura del nemico è talmente sottile che diventa difficile capire chi sia, non solo per i protagonisti ma perfino per gli spettatori. Posso onestamente dire che è comunque una serie avvincente che tiene con il fiato sospeso in quanto ad ogni fine puntata abbiamo un indizio, una rivelazione a sorpresa che ci spiazza e ci induce a dubitare di tutto ciò che pensavamo di aver capito.Belle le scene ed i montaggi delle immagini, bella la fotografia che ci offre i paesaggi più diversi, dagli sfarzosi interni delle case newyorkesii addobbate per le feste ai loculi dei lavoratori in Giappone, dagli spazi liberi ed incontaminati del Texas al desolato ed inquietante paesaggio post esplosione nucleare.Bravi anche gli attori, tra quelli da me più apprezzati per la recitazione il bravissimo Jack Coleman (Noah Bennet nella storia, ambiguo e meraviglioso di cui non capisci il ruolo e che temi, ma non riesci ad odiare in quanto il suo spaventoso amore per la figlia redime qualunque azione malvagia e lo splendido Masi Oka, Hiro Nakamura, personaggio assolutamente fuori dal contesto ma fondamentale per l’evoluzione della storia; Masi ci offre la visione del tipico ragazzo giapponese così come noi occidentali lo immaginiamo, sembra tanto un manga nel presente, quanto un personaggio cyber nel futuro. Per concludere dare a questo serial un bellissimo voto, ha rotto la monotonia ed ha fatto sognare a noi amanti del fantastico una possibile evoluzione della storia.
Heroes

Ricerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi